Gli ortaggi nella terapia medica

ortaggi e medicina
Le verdure, fornendo all'organismo preziose sostanze come vitamine e sali minerali, svolgono una importante funzione medica.
Forse non avete mai pensato che, quando mangiate i vostri gustosi ortaggi, fornite contemporaneamente al vostro organismo anche sostanze (vitamine, sali) che svolgono una importante funzione medica. Negli or­taggi sono infatti contenute in quantità maggiori o mi­nori le più valide vitamine.
Le vitamine sono "biocatalizzatori", hanno cioè la ca­pacità
pur in quantità minime, di accelerare e rinfor­zare tutti i processi vitali dell'organismo. Per questo sono particolarmente utili quegli alimenti che ne sono le sorgenti naturali.
Ciascuna vitamina svolge una funzione specifica ed è quindi necessario introdurle tutte nel nostro organi­smo così da salvaguardarlo da possibili carenze. Ed ora diamo un po' un'occhiata agli ortaggi di uso più fre­quente per scoprirne i pregi.

Aglio - Un ortaggio particolarmente ricco di principi attivi e curativi. Vi sono contenute le vitamine A, B, C, PP, H, enzimi, sali minerali di vario tipo. L ' aglio esplica un'azione notevole a livello del sistema cardio­vascolare, respiratorio, sulla glicosuria (contenuto di zucchero nelle urine) e glicemia (tasso di glucosio pre­sente nel sangue). Le infezioni di tipo artrosico, reumatico e arteriosclerotico risentono benevolmente dell'uso della tintura di aglio. Questo ortaggio svolge an­che una notevole azione a livello intestinale e del fegato. Nell'uso esterno (cataplasma) si ottengono buoni ri­sultati negli attacchi artritici e reumatici.

Asparago - Contiene le vitamine B1, B2, C. Favorisce la diuresi (eliminazione delle urine), calma le palpita­zioni cardiache, stimola l'appetito. È sconsigliabile per chi soffre di malattie renali, di gotta, d'insonnia.

Carciofo - Presenta le vitamine A, B1,C, acido pantotenico. Soprattutto utile e nota la sua azione epatoprotettiva. Può essere consigliabile anche nei casi di intossicazione, presenza di un elevato contenuto di co­lesterolo nel sangue, digestione difficile. Come cosmetico sarebbe indicato per il trattamento del­la pelle in pazienti che hanno sofferto di un'epatite o di disturbi del fegato.

Cardo - Contiene vitamina B1, sali minerali, un gli­coside amaro e tracce di altre sostanze. Come infuso è utilizzato nella cura dei disturbi gastrici, delle acidi­tà gastriche, mal di testa, appetito scarso o insufficiente.

Carota - Ricchissima in vitamine (A, B2, C, E, K, PP, acido pantotenico, inositolo), esplica un'azione va­sta: agisce sul metabolismo del corpo, rimineralizza l'or­ganismo, irrobustisce contro le infezioni, svolge azio­ne diuretica e digestiva. Come cosmetico si rende uti­le nella cura delle infiammazioni e degli eritemi solari.

Cavolo - Vi si trovano le vitamine A, B1, B2, C, K, U (ad azione antiulcera), ferro, calcio, fosforo ecc. La foglia viene usata nelle ferite, nelle manifestazioni ne­vralgiche (sciatalgie, artralgie, reumatismi intercosta­li, coliche addominali). Se fatto bollire dà risultati te­rapeutici positivi nei casi di raffreddori e bronchiti. L'acqua dove si è fatto bollire il cavolo è indicata nella cura delle malattie dermatologiche.

Cetriolo - Ricco di vitamina C, contiene inoltre olio grasso, acido citrullico, cucurbitolo, acido salicilico (quindi, ottimo per le varie forme reumatiche). È so­prattutto importante come vermifugo. Come uso ester­no è utilizzabile la pasta, dotata di un'ottima azione emolliente. Il succo può essere adoperato come espet­torante e diuretico.

Cipolla - È uno degli ortaggi più preziosi per le sue capacità curative. Contiene infatti le vitamine B1, B2, C, composti organici solforati, fosfati di calcio, sali di soda e potassio, enzimi, proteine, ferro. La sua azione è molteplice: antibiotica, antibatterica, eccitante del cuore, ipoglicemizzante, vasodilatatrice, riduce il con­tenuto ematico in azoto. Ha una rilevante capacità diu­retica. Trecento grammi di purea di cipolla cruda uni­ti a cento grammi di miele e a 1/2 l di vino bianco danno un ottimo effetto nel caso di malattie delle vie urina­rie, di calcoli renali, di renella e di calcoli vescicali. No­vanta grammi di cipolla tritata unita a 90 grammi di alcool a 90° curano le forme reumatiche e la presenza di acido urico nel sangue. Come uso esterno è ben no­ta l'azione della cipolla contro la caduta dei capelli.

Finocchio - È caratterizzato da un'azione molteplice:
accresce la secrezione del latte e favorisce la comparsa delle mestruazioni, inoltre, somministrato sotto forma di vino medicinale, stimola la produzione dei globuli rossi nei pazienti anemici. È inoltre indicato nel caso di disturbi gastrointestinali. Il tè di semi è consigliabi­le come espettorante.

Lattuga - Presenta le vitamine A, B1, B2, B6, C, P, PP. Esplica un effetto positivo nelle infiammazioni ga­strointestinali, ha proprietà calmanti e sonnifere.

Melanzana - Se ne può ottenere una pomata che ri­sulta molto utile nel trattamento delle emorroidi, do­lorose ma non sanguinanti.

Peperone - Contiene le vitamine A, C, PP; presenta un'azione antinfettiva (per la presenza di vitamina C), agisce sull'equilibrio acido-basico, riducendo l'eccesso di acidità e stimola la digestione. Utilizzato in soluzione alcolica si adopera nei massag­gi per la cura di forme reumatiche e articolari.

Pomodoro - Raggruppa le vitamine A, B, C, E, P, PP. Utile nel trattamento delle forme artritiche, nella got­ta. Agevola le funzioni intestinali, riduce il contenuto ematico in colesterolo. È controindicato per chi soffre di calcoli renali.

Popone - Contiene le vitamine A, tutte quelle del grup­po B, C. Sono pure presenti vari tipi di sali minerali. Ha un notevole effetto diuretico e lassativo. Come uso esterno, sotto forma di pomata è impiegato nelle emorroidi.

Porro - Contiene, oltre a minerali e sali, le vitamine A, B, C, E. È utile nelle forme articolari (reumatismo), vascolari (arteriosclerosi), renali (calcoli ai reni e alla vescica), nei disturbi gastrici. Come uso esterno può essere vantaggiosamente utilizzato nei torcicolli.

Rapa - Contiene soprattutto calcio ed è quindi indica­ta per l'alimentazione dei bambini in via di sviluppo. I tuberi combattono la stitichezza.

Scorzonera - Presenta le vitamine A, quelle che costi­tuiscono il gruppo delle vitamine B e la C, inoltre cal­cio, potassio e fosforo. Ha una funzione depurativa.

Sedano - È caratterizzato dalla presenza delle vitami­ne A, B1, B6, C, E, PP. Cura le intossicazioni, le in­fezioni delle vie respiratorie; è consigliabile nel tratta­mento dell'obesità, giacché elimina l'eccesso di liquidi presenti nel corpo. Yoghurt e succo di sedano hanno una notevole azione sgrassante sulla cute.

Spinacio - Contiene vitamina A, B1, B2, PP, C, cal­cio, fosforo, ferro oltre a proteine e grassi vari; ha una rilevante azione vitaminizzante e agisce favorevolmente negli stati anemici. Per ottenere i migliori risultati sa­rebbe opportuno utilizzarlo sotto forma di spremuta.

Zucca - Presenta un contenuto molto elevato in vita­mina A. La polpa è consigliabile per chi soffre di di­sturbi digestivi, alterazione nella periodicità dell'eva­cuazione intestinale. È utile anche nel caso di persi­stenti debolezze, nelle persone anziane. Come uso esterno (polpa schiacciata) riduce le altera­zioni dell'epidermide (infiammazioni, ustioni).




Nessun commento:

Posta un commento